Canone RAI: abbonamenti speciali

A decorrere dal 1 gennaio 2016 resta invariata la normativa del canone speciale per la detenzione di apparecchi fuori dall'ambito familiare, per i quali, peraltro, non è più consentita la disdetta per suggellamento degli apparecchi.

Il Canone speciale deve essere pagato annualmente, semestralmente o trimestralmente nei termini di legge (31 gennaio per il pagamento annuale; 31 gennaio e 31 luglio per i pagamenti semestrali; 31 gennaio, 30 aprile, 31 luglio e 31 ottobre per le rate trimestrali) e, in mancanza di regolare disdetta, è tacitamente rinnovato.

I titolari di canone speciale che non detengono più apparecchi atti o adattabili alla ricezione delle trasmissioni radio televisive fuori dall'ambito familiare devono inviare alla sede regionale RAI competente per territorio, comunicazione di disdetta del canone speciale, mediante raccomandata con ricevuta di ritorno, specificando la destinazione dell'apparecchio.

I centri sociali diurni per anziani possono ottenere l'esenzione dal pagamento del canone qualora sussistano i requisisti previsti dall'art. 92 della Legge 27 dicembre 2002 n. 289. La richiesta annuale di esenzione corredata di statuto o atto costitutivo del centro deve essere inviata al S.A.T. - Sportello Abbonamenti alla Televisione di Torino - Casella postale 22 - 10121 Torino.

La presunzione di detenzione dell'apparecchio televisivo, e quindi il relativo addebito del canone in bolletta, si applica solo alle utenze elettriche nel luogo in cui un soggetto ha residenza anagrafica (c.d. "utenze domestiche residenti")", non anche alle utenze elettriche non domestiche.

Fondazione Cariplo: linee d'intervento 2016

La Commissione Centrale di Beneficenza di Fondazione Cariplo, nella seduta del 3 novembre 2015, ha approvato il Documento Programmatico che contiene budget e indicazioni per le attività sulle quali intende impegnarsi nel 2016. L'attività filantropica non subirà flessioni, anzi: oltre 152 milioni di euro verranno destinati al sostegno di progettidi enti non profit nel campo dell'arte e della cultura, per le attività nel settore ambientale, per il sociale e per la ricerca scientifica.

Così verranno ripartiti i fondi:

  • 11,2 mln di euro per il sostegno a progetti in campo ambientale
  • 30 mln di euro per il sostegno a progetti per l’arte e la cultura
  • 45,4 mln di euro per il sostegno ai servizi alla persona e al volontariato
  • 22,6 mln di euro per il sostegno a progetti per la ricerca scientifica
  • 43 mln di euro ad altri settori e attività

Fondazione Cariplo si impegna a realizzare quattro grandi programmi intersettoriali che attivino risorse e competenze trasversali della fondazione su iniziative mirate a generare innovazione ed avere forte impatto sociale.

Per il 2016, le quattro iniziative avranno un budget complessivo di 7,5 milioni di euro; nei tre anni successivi, potranno invece contare su circa 10 milioni di euro ciascuna:

  • Periferie sociali: una grande iniziativa che punta a migliorare la qualità della vita nelle periferie attraverso la riqualificazione urbanistico-architettonica-ambientale, il rafforzamento della coesione sociale in zone degradate, lo sviluppo dell’imprenditorialità sociale e culturale, l’attenzione ai beni comuni e all’ambiente;
  • (De) centrando: riattivare le aree interne, in particolar modo quelle montane, caratterizzate da spopolamento e abbandono; azioni di potenziamento e innovazione delle filiere tipiche delle aree interne (agricoltura, allevamento, turismo) per facilitare la creazione di nuova occupazione, principalmente giovanile, passando per la ricostituzione delle identità culturali locali, la prevenzione del rischio idrogeologico, il miglioramento della qualità della vita;
  • Cariplofactory: la creazione di un hub, a partire da un luogo fisico, che attraverso la rete di Fondazione Cariplo contribuisca a creare occupazione per i giovani; un incontro di saperi tra PMI e grandi aziende, imprese sociali, imprese culturali, scuole, università, enti di formazione, fablab, incubatori/acceleratori;
  • Innovazione sociale, Capacity building del Terzo Settore e Impact investing: se efficacemente sostenuti, il Terzo Settore e i nuovi soggetti che si affacciano nel campo dell’imprenditoria sociale potrebbero promuovere un processo di ammodernamento e innovazione. La finanza sociale/ impact investing potrebbe supportare un ecosistema di imprenditoria sociale fortemente orientata all’innovazione applicata ai campi di welfare, cultura e ambiente.

Per informazioni: 

http://www.fondazionecariplo.it/it/news/istituzionali/fondazione-cariplo-presenta-la-filantropia-del-2016.html

Le quote 2014: contributi ambulanze e beni strumentale

E’ disponibile il Decreto direttoriale del 29 settembre 2015 n. 100 e Allegato 1, parte integrante del decreto, registrato alla Corte dei Conti il 4 novembre 2015, con il quale sono state ripartite le quote dei contributi per l’annualità 2014 alle associazioni di volontariato ed Onlus che hanno presentato le domande per gli acquisti di beni di utilità sociale e ritenute ammissibili ai sensi dell’art. 96 della Legge 342/2000 e del D.M. attuativo 177/2010.

Le associazioni di volontariato ed Onlus che non sono indicate nell’elenco, saranno informate con nota in merito alla motivazione relativa all’inammissibilità al contributo delle rispettive domande.

Decreto direttoriale
- elenco per
ambulanze
- elenco per
beni strumentali
- elenco per
donazioni

Per maggiori approfondimenti vai alla sezione dedicata del sito del Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali.

Domanda per contributi per beni di utilità sociale 2015

Sul sito del Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali sono disponibili il modello di domanda di contributo ai sensi dell’art. 96 della legge 21 dicembre 2000 n. 342 e del D.M. attuativo 177/2010, con allegati e linee guida per le associazioni di volontariato ed Onlus che intendono presentare la richiesta di contributo per l’acquisto di beni di utilità sociale quali ambulanze, beni strumentali e beni da donare a strutture sanitarie pubbliche per l’annualità 2015.

Le domande per accedere al contributo e la documentazione relativa agli acquisti di beni di utilità sociale effettuati nell’anno 2015 devono essere inviate entro i 31 dicembre 2015 con le modalità indicate nelle linee guida.

Questi i collegamenti alla documentazione:

- Domanda e allegati

- Linee guida 

Contributi per ambulanze e beni strumentali: le quote 2014

E’ disponibile il Decreto direttoriale del 29 settembre 2015 n. 100 e Allegato 1, parte integrante del decreto, registrato alla Corte dei Conti il 4 novembre 2015, con il quale sono state ripartite le quote dei contributi per l’annualità 2014 alle associazioni di volontariato ed Onlus che hanno presentato le domande per gli acquisti di beni di utilità sociale e ritenute ammissibili ai sensi dell’art. 96 della Legge 342/2000 e del D.M. attuativo 177/2010.

Le associazioni di volontariato ed Onlus che non sono indicate nell’elenco, saranno informate con nota in merito alla motivazione relativa all’inammissibilità al contributo delle rispettive domande.

-Decreto direttoriale
-elenco per
ambulanze
-elenco per
beni strumentali
-elenco per
donazioni

 Per maggiori approfondimenti vai alla sezione dedicata del sito del Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali.

Privacy Policy di http://www.csv.como.it
Questa Applicazione raccoglie alcuni Dati Personali dei propri Utenti.
Tipologie di Dati raccolti
Fra i Dati Personali raccolti da questa Applicazione, in modo autonomo o tramite terze parti, ci sono: Cookie e Dati di utilizzo.
Altri Dati Personali raccolti potrebbero essere indicati in altre sezioni di questa privacy policy o mediante testi informativi visualizzati contestualmente alla raccolta dei Dati stessi.
I Dati Personali possono essere inseriti volontariamente dall'Utente, oppure raccolti in modo automatico durante l'uso di questa Applicazione.
L'eventuale utilizzo di Cookie – o di altri strumenti di tracciamento – da parte di questa Applicazione o dei titolari dei servizi terzi utilizzati da questa Applicazione, ove non diversamente precisato, ha la finalità di identificare l'Utente e registrare le relative preferenze per finalità strettamente legate all'erogazione del servizio richiesto dall'Utente.
Il mancato conferimento da parte dell'Utente di alcuni Dati Personali potrebbe impedire a questa Applicazione di erogare i propri servizi.
L'Utente si assume la responsabilità dei Dati Personali di terzi pubblicati o condivisi mediante questa Applicazione e garantisce di avere il diritto di comunicarli o diffonderli, liberando il Titolare da qualsiasi responsabilità verso terzi.
Modalità e luogo del trattamento dei Dati raccolti
Modalità di trattamento
Il Titolare tratta i Dati Personali degli Utenti adottando le opportune misure di sicurezza volte ad impedire l'accesso, la divulgazione, la modifica o la distruzione non autorizzate dei Dati Personali.
Il trattamento viene effettuato mediante strumenti informatici e/o telematici, con modalità organizzative e con logiche strettamente correlate alle finalità indicate. Oltre al Titolare, in alcuni casi, potrebbero avere accesso ai Dati categorie di incaricati coinvolti nell'organizzazione del sito (personale amministrativo, commerciale, marketing, legali, amministratori di sistema) ovvero soggetti esterni (come fornitori di servizi tecnici terzi, corrieri postali, hosting provider, società informatiche, agenzie di comunicazione) nominati anche, se necessario, Responsabili del Trattamento da parte del Titolare. L'elenco aggiornato dei Responsabili potrà sempre essere richiesto al Titolare del Trattamento.
Luogo
I Dati sono trattati presso le sedi operative del Titolare ed in ogni altro luogo in cui le parti coinvolte nel trattamento siano localizzate. Per ulteriori informazioni, contatta il Titolare.
Tempi
I Dati sono trattati per il tempo necessario allo svolgimento del servizio richiesto dall'Utente, o richiesto dalle finalità descritte in questo documento, e l'Utente può sempre chiedere l'interruzione del Trattamento o la cancellazione dei Dati.
Finalità del Trattamento dei Dati raccolti
I Dati dell'Utente sono raccolti per consentire al Titolare di fornire i propri servizi, così come per le seguenti finalità: Visualizzazione di contenuti da piattaforme esterne, Statistica e Interazione con social network e piattaforme esterne.
Le tipologie di Dati Personali utilizzati per ciascuna finalità sono indicati nelle sezioni specifiche di questo documento.
Dettagli sul trattamento dei Dati Personali
I Dati Personali sono raccolti per le seguenti finalità ed utilizzando i seguenti servizi:
Interazione con piattaforme esterne, contatto via email, iscrizione a newsletter
Statistica
Visualizzazione di contenuti da piattaforme esterne
Ulteriori informazioni sul trattamento
Difesa in giudizio
I Dati Personali dell'Utente possono essere utilizzati per la difesa da parte del Titolare in giudizio o nelle fasi propedeutiche alla sua eventuale instaurazione, da abusi nell'utilizzo della stessa o dei servizi connessi da parte dell'Utente.
L'Utente dichiara di essere consapevole che il Titolare potrebbe essere richiesto di rivelare i Dati su richiesta delle pubbliche autorità.
Informative specifiche
Su richiesta dell'Utente, in aggiunta alle informazioni contenute in questa privacy policy, questa Applicazione potrebbe fornire all'Utente delle informative aggiuntive e contestuali riguardanti servizi specifici, o la raccolta ed il trattamento di Dati Personali.
Log di sistema e manutenzione
Per necessità legate al funzionamento ed alla manutenzione, questa Applicazione e gli eventuali servizi terzi da essa utilizzati potrebbero raccogliere Log di sistema, ossia file che registrano le interazioni e che possono contenere anche Dati Personali, quali l'indirizzo IP Utente.
Informazioni non contenute in questa policy
Maggiori informazioni in relazione al trattamento dei Dati Personali potranno essere richieste in qualsiasi momento al Titolare del Trattamento utilizzando le informazioni di contatto.
Esercizio dei diritti da parte degli Utenti
I soggetti cui si riferiscono i Dati Personali hanno il diritto in qualunque momento di ottenere la conferma dell'esistenza o meno degli stessi presso http://www.csv.como.it, di conoscerne il contenuto e l'origine, di verificarne l'esattezza o chiederne l'integrazione, la cancellazione, l'aggiornamento, la rettifica, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei Dati Personali trattati in violazione di legge, nonché di opporsi in ogni caso, per motivi legittimi, al loro trattamento. Le richieste vanno rivolte al Titolare del Trattamento.
Questa Applicazione non supporta le richieste "Do Not Track". Per conoscere se gli eventuali servizi di terze parti utilizzati le supportano, consulta le loro privacy policy.
Modifiche a questa privacy policy
http://www.csv.como.it si riserva il diritto di apportare modifiche alla presente privacy policy in qualunque momento dandone pubblicità agli Utenti su questa pagina. Si prega dunque di consultare spesso questa pagina, prendendo come riferimento la data di ultima modifica indicata in fondo. Nel caso di mancata accettazione delle modifiche apportate alla presente privacy policy, l'Utente è tenuto a cessare l'utilizzo di questa Applicazione e può richiedere al Titolare del Trattamento di rimuovere i propri Dati Personali. Salvo quanto diversamente specificato, la precedente privacy policy continuerà ad applicarsi ai Dati Personali sino a quel momento raccolti.
Informazioni su questa privacy policy
csv.como.it è responsabile per questa privacy policy.
Questa informativa privacy riguarda esclusivamente questa Applicazione.

 

AVC CSV aderisce a:

 

KbRUJQjjccp nuovo webLogo Libera

Home Normative Altre informazioni utili